lunedì 22 febbraio 2010

Un carnevale giapponese

Un poco in ritardo volevo raccontare come abbiamo passato il martedì grasso.
Per il giorno di S.Valentino è nata lo scorso anno la tradizione di andare al ristorante giapponese che appassiona tutta la famiglia. E così anche quest'anno abbiamo fatto una passeggiata in centro città, fermandoci anche alla Feltrinelli a curiosare (e naturalmente) acquistare qualche libricino in offerta...
Poi cena velocissima ed abbondante al ristorante giapponese con i camerieri che ci guardavano stupiti...

Ma non ci è bastato!

Così il martedì grasso ci siamo procurati tutti gli ingredienti, abbiamo studiato filmati in internet, letto ricette (...mentre sto scrivendo mia figlia sta mangiando un pezzo di alga nori...e un pezzetto anche a me, dai!).


Eravamo così ansiose di cucinare e di assaggiare che la cena è stata pronta alle 18.00 !!!


Abbiamo tentato anche la Tempura...


Ma il risultato è stato molto deludente...

7 commenti:

  1. Simpatica la vostra tradizione!

    RispondiElimina
  2. Apperò, che belli quei... quei... rotolini? Ehm, si nota che son profana? Belli comunque!
    DaniVS

    RispondiElimina
  3. Ma brave!! E il tempura non sembra male a vederlo!!

    RispondiElimina
  4. Anche io ho provato la tempura... sembrava così semplice a leggere come si fa. risultato? la pastella tutta attaccata la fondo della pentola, e i gamberetti e le verdure fritti. SIGH

    RispondiElimina
  5. Esatto Simona, la mia tempura è uscita proprio come la descrivi tu!!!
    Il pesce l'abbiamo comunque mangiato ma le verdure le abbiamo buttate...

    RispondiElimina
  6. Guarda un po' di cosa parla Sigrid oggi:
    http://www.cavolettodibruxelles.it/2010/03/tempura-for-dummies#more-5607

    Io ci provo! ;-)

    RispondiElimina
  7. Grazie per la segnalazione!
    Se ci provi fammi sapere.
    Io devo aspettare l'ispirazione....
    Anche se ho già l'acquolina in bocca....

    RispondiElimina

Iscriviti per ricevere la risposta.