giovedì 19 agosto 2010

Carlo Levi e la medicina "magica"

Photo by Alchemilla

Diciamo che questo brano di "Cristo si è fermato a Eboli" entra direttamente nelle mie pulci, essendo molto attuale, veramente troppo attuale.

"L'abitudine di dare ad ogni malato, per ogni malattia, anche quando non necessario, una ricetta, è una abitudine magica: tanto più se la ricetta era scritta, come un tempo, in latino, o almeno con calligrafia incomprensibile.
La maggior parte delle ricette basterebbe a guarire i malati, se, senza essere spedite, fossero appese al collo con una cordicella, come un abracadabra."

*Abracadabra era un amuleto "un fogliolino di carta, o una piccola piastrina di metallo, con su scritta, o incisa la formula triangolare:



2 commenti:

  1. Interessante quanto condividi... sostengo a pieno questo pensiero...

    RispondiElimina

Iscriviti per ricevere la risposta.