mercoledì 25 agosto 2010

Matera, Matera, ancora Matera

Matera non si può raccontare, bisogna vederla.




Di giorno


Di notte


Camminare, camminare, salire, scendere, osservare


Cambiare punto di vista, cercarla, spiarla, amarla



A Matera abbiamo soggiornato in un accogliente B&B, Il Convento, proprio nei sassi. 
Il proprietario di questo B&B oltre ad averci accolto in modo splendido, con cortesia e disponibilità, è anche una guida turistica eccezionale
Abbiamo passato tre ore in sua compagnia alla scoperta di Matera, senza un attimo di noia, scoprendo molte cose.
Il suo modo di parlare e raccontare è quello che ci si vorrebbe sempre incontrare quando si visita una città in compagnia di una guida: entusiasmo, preparazione e simpatia!

4 commenti:

  1. Viva la pubblicità alla mia terra, iuppiiiiiiiiiiiiii!
    Mammagiramondo: cosa aspetti ad organizzare un viaggetto in Basilicata?!? Come ho già promesso ad Alchemilla, vi preparo una bella guida appena decidete di scendere in Lucania.

    RispondiElimina
  2. Ci ho pensato ancora e queste foto sono decisamente valse come pubblicità molto più dei post precedenti, con i riferimenti a Levi. Quel libro va letto, se proprio si vuole, ma conoscendo davvero bene la Basilicata altrimenti non si capisce molto. Ecco io non lo userei come primo approccio alla Lucania, magari sarebbe da approfondimento. Per questo ti avevo chiesto qual era stata la tua impressione. Quello che hai scritto qui rende decisamente bene. Non vuole essere una critica ma il pensiero di una lucana che spesso si trova a dover spiegare che quel libro è stato scritto un po' troppo tempo fa per averlo come riferimento quando si pensa alla mia terra.
    Bacino

    RispondiElimina
  3. E in effetti io ho fatto così, per me.
    Prima sono andata a Matera poi ho letto Levi.
    Invece qui sul blog ho fatto al contrario...

    E mancano ancora un paio di post!!!

    RispondiElimina

Iscriviti per ricevere la risposta.