venerdì 22 ottobre 2010

L'altra me

L'altra me questa settimana ha deciso di camminare. Le giornate così splendide non potevano tenerla legata in casa a fare le faccende (quelle in realtà non le vuole proprio fare nessuna me...) ma nemmeno perdersi in un libro e, tantomeno, davanti ad uno schermo.
E quindi è partita, senza nemmeno una bottiglietta d'acqua, per alcune passeggiate ristoratrici, non programmate, immersa nella natura, con la tenacia di tornare a casa nonostante la fame e la sete, senza nemmeno una fonte a cui abbeverarsi e che, quasi quasi, ha pensato di bere dalla vasca per le mucche...

Lunedì un piccolo assaggio per vedere come stava l'albero solitario immortalato all'inizio della primavera:


Martedì a cercare l'autunno nel corso d'acqua più affascinante che ci sia:


Mercoledì invece...la grande impresa! Tre ore di cammino tra l'andata e il ritorno (fotografie escluse) con  rientro in casa appena in tempo per preparare il pranzo senza le forze per farlo, ma con un'immensa soddisfazione.


Mi pareva di essere sul Gran Sasso:


Ma anche in paradiso, nel caso ci fosse:


Una spettacolare vista a 360° su alcune cime bergamasche, come la Presolana:



O il Pizzo Arera:


E, finalmente, una splendida farfalla blu che si è lasciata immortalare, attendendo, paziente, che riuscissi a metterla a fuoco...


Ho potuto anche ammirare dei diamanti dal valore inestimabile:


E tutto questo vicino a casa, molto vicino a casa, come avevo promesso.

E Venerdì ? Cioè oggi?

Ho camminato più di tre ore perché...mi sono persa. E fortunatamente ho visto il cartello "zona di caccia al cinghiale" solo a pochi metri dal parcheggio dove avevo lasciato l'auto, altrimenti non so con che spirito avrei girovagato per i sentieri alla ricerca della strada verso casa...

Stamattina alle 8.30 l'auto segnava una temperatura di -1, infatti il sentiero era ghiacciato, come questa alchemilla:

14 commenti:

  1. Meravigliosa passeggiata... vorrei trovare il coraggio di partire e lasciarmi casa e cose ale spalle per un'immersione nella natura... forse fra qualche tempo.

    RispondiElimina
  2. Ma che bei posti... e che belle foto.
    La zona dove Roberto ed io vorremmo andare a vivere è molto simile e spero anche io un giorno di poter postare sul blog delle foto così meravigliose. Fare lunghe passeggiate è una delle prime cose che vorrei fare appena ci saremo trasferiti, insieme alla preparazione del nostro mega-orto!!!
    Un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
  3. Che invidia!!!! Vicino casa io potrei camminare più che altro tra palazzi! Bellissima impresa!
    P. S. Ok rimandiamo a novembre il club...

    RispondiElimina
  4. Ma che luoghi meravigliosi!!!! E che splendide foto: non ti sapevo così brava!
    E brava anche per le camminate, non è così scontato, anche stando in posti così incredibili, trovare l'iniziativa di prender su e partire..
    Vedi se riesci a continuare, vedrai che benefici!
    Dani

    RispondiElimina
  5. Mi hai fatto venire voglia di camminare, è da un po' che non faccio passeggiate! Bellissime foto! Ciao

    RispondiElimina
  6. Che bellezza! Hai fatto proprio bene. Ma tutto questo ben di Dio vicino a casa senza smuovere la macchina?

    RispondiElimina
  7. Le prime due gite senza smuovere l'auto.Le altre due no, ho fatto circa 10 km per raggiungere l'inizio del sentiero.

    E infatti mentre tornavo a casa venerdì pensavo proprio a questo....senza auto non potrei vivere...

    RispondiElimina
  8. L'altra te la sa lunga.
    Lasciale prendere iniziative più spesso.

    Un sorriso
    Tatti

    RispondiElimina
  9. Comunque hai ragione, qui c'è il mare, lo vedo molto bene dal balcone e arrivarci è un attimo...

    RispondiElimina

Iscriviti per ricevere la risposta.