domenica 23 gennaio 2011

05. Ascoltare il proprio corpo



In queste prime settimane di cammino dobbiamo lasciarci guidare dai sentimenti, dobbiamo svegliare un po’ l’ottimismo che è dentro di noi e allontanare le nostre paure.
Ho pensato di evitare un percorso lineare, organizzato e tecnico. Probabilmente siamo talmente informate su tutto l’universo dieta che potremmo anche tentare la professione del dietologo; ma le diete ci hanno sempre lasciato l’amaro in bocca con le molte delusioni.
Ci saranno certamente anche molti consigli pratici e anche qualche soluzione per stare bene rispettando il pianeta.
Ma per il momento lasciamoci guidare dal nostro istinto, siamo libellule, che trovano il loro equilibrio e imparano ad ascoltare il proprio corpo:

Ascoltate il vostro stomaco? Ha fame? E’ sazio? Cosa vi chiede?

Come vi sentite? Più leggere? Più belle? Più determinate?

10 commenti:

  1. Ascoltare il proprio corpo, i messaggi che pazientemente ci invia, questo si' che è un ottimo approccio...Buona domenica

    RispondiElimina
  2. Ascoltare il proprio corpo. Diventerà un nuovo mantra questo consiglio =)
    Credo sia necessario imparare ad ascoltarlo. E non è cosa semplice, secondo me s'impara col tempo.
    Anche io detesto fare una dieta nel modo ORDINATo: pesare il cibo, contare le calorie o fare un calcolo approssimativo di quanti grassi ci sono in 50 gr di Sachertorte! uuuuhhhh che fatica!
    Non li vedo x nulla gesti naturali, piuttosto meccanici e ripetitivi, no?
    E' meglio invece chiederci se ciò che stiamo per mangiare è davvero nutriente, se ne abbiamo voglia, se abbiamo veramente fame...ascoltare il nostro corpo!
    Bravaaaaaa anche tu mi fai da traino =)
    Buona Domenica!

    RispondiElimina
  3. Cara Alchemilla, mi piace un mondo questo approccio allo stare in forma! Sai che ho iniziato a non pesarmi? Ma ho iniziato anche a distinguere quando ho fame da quando mangio perché sono in ansia. Credo che questa sorta di tutorial della forma sarà molto utile, grazie!

    RispondiElimina
  4. Ho ascoltato il mio corpo ed ho ricominciato a frequentare la palestra....ciao!

    RispondiElimina
  5. Bellissimi propositi e molto interessanti i suggerimenti del post precedente.
    Se permetti, ne aggiungo uno piccolino, sul pensare e il senso di fame. Quando si ha fame bisognerebbe fermarsi a pensare "Fame o sete?" e ascoltarsi bene. Spesso la fame viene confusa con la sete, si mangia invece di bere e pian piano il corpo si abitua a chiedere cibo quando è disidratato, perché sa di ricavare da lì i pochi liquidi. Provare ad ascoltarsi profondamente e si scoprirà che spesso è sete, non fame :)

    RispondiElimina
  6. ... e sai cosa? Ascoltare il proprio corpo funziona e non solo per la dieta!
    Io lo sto facendo per rimettere in ordine tutta una vita di cose da sistemare! ;))

    Un abbraccio, polepole

    RispondiElimina
  7. ho ascoltato il mio corpo come consigliato e mi chiede acqua e purezza :-)
    ho riniziato a mangiare sano e a tornare a fare sport!!!un bel consiglio veramente apprezzato!!

    RispondiElimina
  8. ho ascoltato il mio corpo come consigliato e mi chiede acqua e purezza :-)
    ho riniziato a mangiare sano e a tornare a fare sport!!!un bel consiglio veramente apprezzato!!

    RispondiElimina

Iscriviti per ricevere la risposta.