domenica 6 febbraio 2011

09. Passo dopo passo



"Vedi, Momo, è così: certe volte si ha davanti una strada lunghissima.

Si crede che è troppo lunga, che mai si potrà finire, uno pensa. 
E allora si comincia a fare in fretta.
E ogni volta che alzi gli occhi vedi che la strada non è diventata di meno.
E ti sforzi ancora di più e ti viene la paura e alla fine resti senza fiato... e non ce la fai più.... e la strada sta sempre là davanti.
Non è così che si deve fare.
Non si può mai pensare alla strada tutta in una volta, tutta intera capisci?
Si deve soltanto pensare al prossimo passo, al prossimo respiro, al prossimo colpo di scopa.
Sempre soltanto al gesto che viene dopo.
Allora c'è soddisfazione; questo è importante perché allora si fa bene il lavoro.
Così deve essere.
E di colpo uno si accorge che, passo dopo passo, ha fatto tutta la strada.
Non si sa come.... e non si è senza respiro.
Questo è importante."

Momo di “Michael Ende”

Ho già riportato questa storia nel mio blog.
Mi sembra molto illuminante e perfettamente adatta a noi che vogliamo perdere peso e spesso ci siamo fatte prendere dall’ansia e avremmo voluto che i chili sparissero velocemente, ma la strada è lunga. Se la guardiamo tutta insieme ci sembra lunghissima, se prestiamo attenzione ad un pezzo per volta, in men che non si dica saremo in fondo.
Grazie Beppo Spazzino per questo prezioso consiglio!

12 commenti:

  1. Condivido la tua riflessione, Alchemilla sei saggia. Baci

    RispondiElimina
  2. Come mi piace quello che scrivi... bacini!!!

    RispondiElimina
  3. Un passo dopo l'altro , e ogni passo conta. E' anche la filosofia del nordic walking.
    Ciao

    RispondiElimina
  4. Grazie Alchemilla,
    questo consiglio non si adatta solo a chi deve perdere peso (cosa che dovrei fare anche io!), ma anche per il lavoro che da un paio d'anni è diventato pesante e mi sommerge con i mille impegni e problemi.
    Grazie.
    Lory

    RispondiElimina
  5. Uno dei miei libri preferiti! Ho anche organizzato un campo per i miei scoutini tutto incentrato sulla storia di Momo. Abbasso gli uomini grigi!!!

    RispondiElimina
  6. Io prendo in prestito questo brano per sconfiggere la fatica sul lavoro ed altre preoccupazioni che mi ostino a voler risolvere tutte in un colpo...e non ci riesco.Devo proprio sforzarmi di fare un passo per volta :-) grazie per questa riflessione!!

    RispondiElimina
  7. un passo dopo l'altro si va lontano...

    RispondiElimina
  8. Mi serve proprio, questo consiglio...in questi giorni sono senza fiato per finire un romanzo da presentare a un concorso...un po' di calma mi serve proprio...

    RispondiElimina
  9. Eh si condivido il tuo pensiero....solo passo dopo passo si può arrivare alla meta ... senza saltarne neppuro uno.
    Buona settimana.

    RispondiElimina
  10. "Non si può mai pensare alla strada tutta in una volta, tutta intera capisci?
    Si deve soltanto pensare al prossimo passo, al prossimo respiro, al prossimo colpo di scopa.
    Sempre soltanto al gesto che viene dopo.
    Allora c'è soddisfazione; questo è importante perché allora si fa bene il lavoro."

    Queste sono le parole di cui ho estremamente bisogno ora.

    RispondiElimina
  11. Grazie per aver condiviso queste meravigliose parole, un abbraccio! ❤ ^__^

    RispondiElimina
  12. Ciao.
    Stavo cercando dei titoli per una bibliteca ideale per mamme e bambini e sul tuo blog ho trovato questo splendido consiglio. Grazie.
    Se ti viene qualche idea, me la scrivi? Trovi tutto qui: http://scuolainsoffitta.wordpress.com
    Grazie e ciao
    Daniela

    RispondiElimina

Iscriviti per ricevere la risposta.