giovedì 16 febbraio 2012

Risvegliare i ricordi, non solo musicali

Parliamo ancora delle mie adorate canzonette. Siamo negli anni ottanta e tutto ha il sapore dolce del ricordo. 
Del 1982 ho impresso nella memoria Felicità di Albano e Romina Power, li avevo idealizzati e sono rimasta scioccata quando si sono lasciati...che cuore tenero avevo (mi sono commossa nel rivedere il video)! Mi ero poi innamorata follemente di Stefano Sani che cantava Lisa. La canzone più bella del Festival di Sanremo fu sicuramente "E non finisce mica il cielo" di Mia Martini.
Nel 1983 la musicassetta si è incantata su "Volevo dirti" di Donatella Milani (come era vestita?!), "Margherita non lo sa" di Dori Ghezzi (adoravo quella donna biondissima!) e "Sarà quel che sarà" di Tiziana Rivale.
Nel 1984, appena dieci anni,  mia sorella si è vendicata del mio continuare a cantare "Non voglio mica la luna" strappandomi le foto di "Sorrisi" di Fiordaliso che avevo conservato con cura. Ma io ho poi continuato a cantare tutte le canzoni che pubblicava per molti anni. Bellissima e indimenticabile "Come si cambia" di Fiorella Mannoia e ho amato particolarmente "Libera" di Donatella Milani.

Nel 1985 mi sono concentrata principalmente sulle nuove proposte:  è arrivata infatti a Sanremo la mia cantante preferita in assoluto, ho acquistato ogni sua uscita e urlavo come una matta "Innamoratevi come me" di Lena Biolcati ma anche "Niente di più" di Cinzia Corrado, e cosa dire di "Firenze piccoli particolari" di Laura Landi che non è nemmeno arrivata in finale, ricordo ogni parola di quella canzone!
Quell'anno c'era ancora Fiordaliso con una canzone meravigliosa "Il mio angelo", dedicata al figlio Sebastiano (mi ricordo ancora il nome!!!).
Nel 1986 ha vinto Eros Ramazzotti con Adesso tu e tutte ci siamo naturalmente innamorate di lui...ma la mia preferita è stata sicuramente "E' tutto un attimo" di Anna Oxa. Lena Biolcati ha vinto le nuove proposte con "Grande Grande Amore".

Nel 1987 ci sono state molte belle canzoni ma il mio interesse era concentrato particolarmente sugli ospiti stranieri che suonavano a notte inoltrata. C'era Patsy Kensit con gli Eight Wonder "Will you remember" che mi piaceva moltissimo, ma soprattutto c'erano i miei idoli del momento, gli Spandau Ballet che cantavano la canzone più bella "Through the barricades" indimenticabile! 
Come indimenticabile fu quella notte: mi sono addormentata sul divano e mia mamma è rimasta vigile e attenta per potermi svegliare e permettermi di non perdere l'esibizione del mio amato Tony Hadley! Che ricordi!!! C'erano anche i Duran Duran, Whitney Houston, Bob Geldof, gli Europe. E non era come ora, per noi quei momenti erano gli unici in cui poter vedere i nostri miti! 


Quell'anno io e le mie sorelle interpretammo spesso la canzone vincitrice, ognuno aveva la sua parte fissa, mai ci scambiammo: "Si può dare di più" di Morandi (io), Tozzi (la sorella americana), Ruggeri (la più piccola).
Chi avrò preferito io quell'anno? Dori Ghezzi con "E non si finisce mai", Lena Biolcati "Vita mia" ma anche "Sinué" di Tony Esposito.

Volevo anche ricordare che il 1987 fu un anno speciale per noi ragazzi  perché ci fu anche  il primo concerto italiano di Madonna, trasmesso anche in tv, un evento straordinario!


Arriviamo al 1988, quando vinse una delle ultime canzoni che non sono state dimenticate il giorno dopo, Perdere l'Amore di Massimo Ranieri. Due canzoni, però, mi avevano toccato: una che considero essere tra le più belle mai scritta Sarà per te di Francesco Nuti, ripresa meravigliosamente anche da Mina, e L'amore rubato di Luca Barbarossa che, potete immaginare, come poteva colpire una ragazza di quattordici anni che si affacciava al mondo.

L'anno successivo, il 1989, il cuore batteva forte per Jovanotti con la canzone Vasco ma quella che è suonata di più è stata "Canzoni" di Mietta, vincitrice delle nuove proposte. Quell'anno vinse "Ti lascerò" di Fausto Leali e Anna Oxa ma nel cuore di tutti resterà anche "Almeno tu nell'universo" di Mia Martini.



Appuntamento al prossimo anno per rivivere gli anni novanta!

12 commenti:

  1. Ti eleggo come inviata speciale di Sanremo!!! Ne sai molto di più di certi "opinionisti"...
    Buona giornata

    RispondiElimina
  2. Mio Dio..sai che potrei tranquillamente averlo scritto io questo post.... Anche io innamorata all'istante di Stefano Sani, anche io ho adorato Lena Biolcati e anche io mi sono innamorata follemente di quel ragazzo che cantava Adesso Tu con il cappellino in testa ed è un amore che dura tutt'ora...hai scritto un post fantastico Alchemilla, grazie per questo meraviglioso Amarcord!!!
    Un bacio grosso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo gemelle?! Non avevo mai conosciuto qualcuno che avesse amato Lena Biolcati!!!

      Elimina
  3. Riaffiorano ricordi legati a queste canzoni, grazie per averli ritirati fuori dal cassetto delle emozioni!:-)

    RispondiElimina
  4. wow, ma sei un enciclopedia "sanremica" ahahahah e che memoria ragazza!!!! Io tanti non li ricordo nemmeno dopo che li hai nominati >^__^<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sanremo era la mia passione...e un po' lo è ancora!

      Elimina
  5. Hai fatto un bellissimo excursus storico e hai parlato di tante belle canzoni ma io mi sono sciolta quando ho letto che c'è chi ricorda i mitici Spandau Ballet: grazie per avermeli ricordati ora li sto ascoltando per merito tuo. Era una vita che non lo facevo. Grande Giannina!!

    RispondiElimina
  6. Ma perchè non ti proponi per il prossimo festival? Ne guadagnerebbe di sicuro!!
    Mi hai fatto tornare indietro un bel pò. Tutti nomi conosciuti (quasi tutti, sarà perchè nell'88 tu avevi 14 anni e io mi laureavo? Mah! Stefano Sani e qualcun altro non so chi siano :-) ...) e però sepolti in un piccolo cassettino della memoria.
    Non è proprio il genere di musica che preferisco quella sanremesca, ma Mia Martini l'ho sempre trovata grande e incompresa e gli Spandau Ballet! .... che ricordi!! Ok Aspetto gli anni '90.
    Ma hai scritto anche sugli anni '70? vado a vedere ....
    besos!

    RispondiElimina
  7. non pensavo ci fosse qualcuno che avesse apprezzato a canzone di Nuti. l'ho cantata a squarciagola usando il walkman...
    poi mi hai fatto tornare in mente tanta altre melodie... che bei ricordi!!!
    La FEDe =^.^=

    RispondiElimina
  8. che bei ricordi!
    Il primo festival che ho seguito è stato quello in cui i Duran Duran hanno cantato Wild Boys e Simon aveva una gamba ingessata..Inutile dire che all'epoca sognavo anch'io "Sognerò Simon Le Bon".
    Comunque, passione duraniana a parte, per me Through the barricase resta la canzone migliore degli ultimi 20 anni
    Ciao
    Chiara /Mirtilla
    ps: è da poco che ti seguo, mi piace il tuo blog, vieni a trovarmi anche nei miei

    RispondiElimina
  9. Lena Biolcati? Era l'inquilina della casa dove abito ora, ma non credevo che avesse così tanti fan!

    RispondiElimina
  10. CHissà dov'ero in quegl'anni visto che non ne conosco una di queste canzoni! Sarà che già detestavo Sanremo...

    RispondiElimina

Iscriviti per ricevere la risposta.