venerdì 16 agosto 2013

Il tempo è un bastardo di Jennifer Egan

Per "Il tempo è un bastardo" Jennifer Egan ha vinto il Premio Pulitzer nel
2011 e sicuramente se lo è meritato perché questo romanzo è innovativo e moderno, a tratti geniale per lo stile e per l'originalità della suddivisione in racconti che si incastrano avanti e indietro nel tempo.

Ogni racconto ha come protagonista un diverso personaggio, o lo stesso personaggio in momenti diversi della propria vita, ma nel frattempo ci racconta tantissimi altri personaggi che magari incontreremo ancora nel corso della storia, oppure no, ma sapremo comunque molto di loro e della loro influenza sugli altri. Mi è piaciuto anche perché Jennifer Egan riesce comunque a non nascondere nulla, o quasi, al lettore.
Ho notato che il Premio Pulitzer va, quasi sempre, a chi racconta storie tristi, disperate, preferibilmente squallide, comunque ci deve essere sofferenza.
Io, vi confesso, trovo più banali questo genere di storie, piuttosto che quelle che raccontano la semplicità della vita quotidiana. Sento compiacimento nella critica e nel pubblico, e nell'autore, nell'inserire droga, stupri, pazzia, infanzie difficili, delinquenza, sesso, infelicità, tradimenti, etc.etc.
Questa è una parte della vita, una porzione, ma un pezzo che ci viene continuamente raccontato e ricordato, fino allo sfinimento, fino a convincerci che il mondo fa schifo, che peggiora sempre, che è invivibile, che la sofferenza è immensa, che non c'è via d'uscita...
Prendo spunto da questo romanzo per questo mio sfogo, non è un attacco a "Il tempo è un bastardo" di Jennifer Egan, ma alla letteratura moderna in generale, che continua a compiacersi nel raccontare la sua infelicità.
Per questo preferisco che le storie tristi che leggo siano vere, perché in quelle c'è quasi sempre riscatto, reazione o accettazione per crescere.

Comunque in questo romanzo ho colto anche una sottile critica alla società americana. L'ingrediente principale è invece una passione per la musica (che io non conosco assolutamente...).
Mi è piaciuta molto anche la presentazione in power point della figlia di Sasha!
Come sarebbe bello vedersi dall'esterno ogni tanto!


Titolo originale: A visit from the Goon Squad, 2010,  (traduzione di Matteo Colombo)

6 commenti:

  1. Anche a me è piaciuto molto il libro della Egan, e sto giusto per cominciare "Guardami", è lì sul comodino che aspetta che io termini il saggio che sto leggendo ora :)
    Concordo con te anche sul resto delle osservazioni sulla letteratura in generale (osservazioni che si potrebbero ugualmente riferire alla televisione, che praticamente non guardo).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora verrò a sbirciare per vedere se ti è piaciuto Guardami!

      Anche io non so più cosa sia la tv...

      Elimina
  2. Hai ripreso a leggere alla grande ! Adesso sono io che sono un po' "al palo" . Concordo con quello che dici sulle storie tristi, come dice anche Cri, se c'è qualcosa di tragico o di torbido alle spalle la storia vende di più, che amarezza.
    Penso per esempio ai provini per masterchef Italia, che ho guardato sul pc perché sto leggendo il libro di Joe Bastianich, ho trovato che in molti casi hanno fatto passare persone con un vissuto più pesante (la ragazza a cui è morta la mamma di tumore per far nascere la sorella, il ragazzo ventenne con moglie e figlia di 3 anni, la signora che fino a 55 anni si è occupata dei genitori e si ritrova sola,...) ma chiaramente molta gente, per fortuna non tutti, sono attirati dalle disgrazie altrui, e seguiranno di più il programma per poter ficcanasare nei fatti degli altri. Buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti un po' a tutti piace farsi gli affari degli altri ma dovremmo interessarci di più alle belle notizie!

      Elimina
  3. Ho scoperto solo adesso il tuo blog (sono Pitichi su aNobii) e noto che abbiamo molte letture in comune, a partire da questo strano romanzo della Egan. Hai una nuova lettrice fissa, mia cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara! Anche io sono diventata lettrice del tuo blog in cui raccogli tante letture in modo così completo e ordinato!
      Auguri per questo speciale AGOSTO!

      Elimina

Iscriviti per ricevere la risposta.