giovedì 29 agosto 2013

Viaggi e viaggetti di Sandro Veronesi (2013)

Io con Sandro Veronesi andrei in capo al mondo! 
Questo "Viaggi e viaggetti" ha fatto crescere a dismisura dentro di me la voglia di partire...
Dove potrei andare? In Perù dove l'autore ha passato solo pochi giorni che l'hanno aiutato ad uscire un poco dal lutto per la morte della madre?
Oppure negli States per i quali condividiamo gli stessi sentimenti contrastanti...
Sempre di più mi sento distante dagli americani, e diviso in due: da una parte l'amore per la loro cultura, la loro musica, la loro arte, dall'altra l'orrore per ciò che sono capaci di infliggere a se stessi e al mondo intero.
(L'autore nel testo chiama America ed americani quelli che in realtà in italiano sono Stati Uniti e statunitensi...ma se loro si fanno chiamare così...)
E' il grande problema dell'America: riesce sempre a persuadere se stessa (e una buona parte del mondo) a credere alle proprie menzogne.
Che bello viaggiare on the road e ascoltando buona musica visitare Cedar Key che, secondo l'autore ha mantenuto un po' di autenticità, oppure Natchez in Mississipi che mi attira come tutto ciò che racconta la storia americana, oppure Seaside, dove è stato in parte girato "The Truman Show", che ho visto mille volte.


Oppure potrei partire per Amsterdam e Anversa, che l'autore descrive come una città meravigliosa in cui passare le vacanze e mio fratello che è appena tornato conferma!


L'Olanda e il Belgio mi attirano parecchio...L'autore ne riparla ancora con entusiasmo.
Ma ci sono anche Santiago de Compostela (a piedi), Londra, Parigi, New York, Chicago, un Messico immaginato e un Trentino inventato, una Mosca controversa, una Francia incantevole, una Grecia e una Sardegna affascinanti. E una Lisbona che mi chiama a gran voce!



Bellissimo anche il capitolo "Unità d'Italia": un dialogo tra padre e figlio su bellezze e pregiudizi. Venezia, Prato e Lampedusa.





2 commenti:

  1. Ciao Alchemilla , oggi mi è arrivato un mail che mi diceva che eri a Birmingham e che ti avevano rubato soldi e documenti e mi chiedevi un prestito per poter tornare in Italia.

    So che è un virus che si installa sul computer e scrive a tutti gli indirizzi della tua agenda.

    Ciao e buona giornata

    Julo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hanno rubato tutta la mail...Non ho più niente...

      Elimina

Iscriviti per ricevere la risposta.