giovedì 12 settembre 2013

Galtellì e il monte Tuttavista

A Galtellì è piacevole passeggiare per le stradine in cui tutti quelli che ti incontrano ti salutano cordialmente. Ci sono belle case ristrutturate e belle chiese. Purtroppo non abbiamo potuto vedere il museo etnografico perché era chiuso, apre solo su prenotazione quest'anno.



Quindi siamo saliti, con l'auto fino in cima al monte Tuttavista che rispetta ciò che promette con il suo eloquente nome: si vede infatti tutta la Sardegna visibile, tutto il golfo di Orosei e l'entroterra. In pochi minuti di cammino si raggiunge il pregevole Cristo Bronzeo che domina il paesaggio. 


Chissà come sarebbe piantare una tenda ed ammirare la vista dall'alba al tramonto e la notte stellata...


Al rientro siamo passati dalle cave di marmo di Orosei ed ho avuto la conferma che i miei familiari preferisco nettamente megafabbriche alla natura...

In questi giorni sto leggendo ''Canne al vento'' di Grazia Deledda, ambientato proprio a Galtellì dove c'è anche un parco letterario: per le strade sono appesi brani del romanzo, devo tornarci dopo averlo letto!

3 commenti:

  1. I tuoi paesaggi sono bellissimi ... complimenti .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Manuela i tuoi commenti mi fanno sempre piacere!

      Elimina
  2. Ah, la Sardegna... Non sapevo che "Canne al vento" fosse ambientato nella zona di Orosei. E' un libro bellissimo!

    RispondiElimina

Iscriviti per ricevere la risposta.