giovedì 13 maggio 2010

Sono stanca di sognare

La mia testa è in continua fibrillazione, ogni sera prima di addormentarmi faccio progetti e congetture tanto che a volte mi addormento dopo un paio d'ore...
Raccolgo stimoli da ogni dove, li analizzo, li valuto e mi invento situazioni e possibilità.
Mi sono inventata migliaia di lavori e iniziative da svolgere, migliaia di progetti e campagne da fare.
Ma tutto resta fermo lì, nella mia mente.
L'azione non segue, mai.
Sono stanca di sognare, immaginare, fantasticare.
Voglio addormentarmi appena metto la testa sul cuscino.

6 commenti:

  1. Conosco quella sensazione...ma allora cosa ne dici di scrivere tutte le tue idee su dei foglietti, metterli in una scatola graziosa, pescarne uno a caso e incominciare ad agire!!

    "dovremmo essere padroni della nostra mente piuttosto che lasciare che la mente sia la nostra padrona"...esserne consapevoli è già il primo passo :)
    un bacione
    StefiB

    RispondiElimina
  2. E perchè? E' bello immaginare mondi possibili... condividi piuttosto i tuoi sogni con noi :-)

    RispondiElimina
  3. Capisco cosa vuoi dire. Ogni tanto è giusto dire "Stop", dare una pausa anche alle idee. Vedrai che dopo troverai quella che emergerà tra le atre e ti spingerà a fare. Ma immaginare è importante, sognare anche
    Un caro saluto
    Giulia

    RispondiElimina
  4. No... no... no... Che non ti salti in mente di smettere di sognare, eh!!! Guai!!!
    Quello che puoi fare è mettere a riposo la mente per un po', tanto poi vedrai che le idee affioreranno comunque, ma come dice Giulia, saranno quelle trainanti, importanti. Concentrati su quelle!!!
    Un abbraccio
    Francesca

    P.S. E' un periodo che ho smesso di sognare anche io. Sono a "riposo". Uno, e uno soltanto, è il pensiero che mi muove: la guarigione di mio marito!!!

    RispondiElimina
  5. e va bene...Forse pensi di aver dormito troppo...svegliati, e che azione sia :-) e dopo, mentre agisci, riprendi a sognare;-)

    RispondiElimina
  6. Ipotizzo: forse il giusto starebbe come al solito in un soggettivissimo equilibrio.
    Sognare comunque e molto, e di tanto in tanto realizzare qualcosa dei nostri sogni, in modo anche da tararci, ed impegnarci, anche su desideri realizzabili.
    Altrimenti si rischia di prendere il volo e non tornar più giù, in mezzo anche alle persone per noi importanti.

    RispondiElimina

Iscriviti per ricevere la risposta.