giovedì 2 dicembre 2010

Perché non risparmiare!


Da oggi inauguro una nuova rubrica: Perché non risparmiare.
Parlerò di alcuni prodotti base per casa e cucina sui quali non vale proprio la pena di risparmiare a discapito di qualità e quindi salute, nonché ambiente.

IL SALE

Il sale marino integrale grosso prodotto in Italia costa 0,90 al kg (almeno al negozio biologico più vicino a casa mia).
Un sale qualunque economico costa 0,50 al kg.

Si tratta di quasi la metà. Considerando che il consumo medio di sale in un anno non supera sicuramente il kg al mese (a casa mia molto meno) si tratta di spendere dai 4 ai 5 euro all'anno in più per avere un sale di qualità che oltre a dare sapore alle pietanze ci regala qualche minerale naturale, non sintetizzato in laboratorio.
Il sale marino integrale è infatti naturalmente ricco di iodio e anche di altri oligoelementi quali calcio, magnesio, potassio, ferro, rame, fluoro, manganese e zinco.

Provate a cercare in internet qualche soluzione per acquistare anche in grandi quantità e risparmiare sull'imballaggio, o per provare anche diversi tipi di sale, italiano naturalmente:

Salina di Cervia

Bellasicilia

SicilianStore




LE SALINE

Le saline hanno un ricordo piacevole per me e la mia famiglia.
Nel 2007 siamo stati in Croazia, vicino a Nin, dove c'è una salina che abbiamo visitato con una guida molto simpatica.
Ma soprattutto nel 2009 mia sorella si è sposata in Sicilia e tutti siamo volati a Mazara del Vallo dove abbiamo potuto ammirare le saline di Trapani e Marsala con di fronte l'isola di Mothia.
Proprio in quei luoghi io, che ero la sua fotografa ufficiale, ho scattato romantiche fotografie al tramonto:

[Un povero fotografo che non ha ancora avuto l'onore di vedere tutte le foto che ha scattato e si deve accontentare di quelle che sua sorella ha pubblicato su fb]

Piccolo spazio pubblicità:
Ho ricominciato a scrivere su Io...Scrittrice se volte dare un'occhiata!

13 commenti:

  1. Ciao Sono felicissima tu sia passata dal mio Blog...il mio è monotematico, il tuo invece è interessantissimo parli di tutto e vedo tanto di libri, grazie per esserti presentata e per avermi dato l'opportunità di conoscerti...
    un abbraccio
    cri

    RispondiElimina
  2. Ciao cara, ho visto solo oggi il tuo commento al mio post.
    Non mi sono ancora iscritta a nessun blog perché stavo studiando come si fa e cosa comporta.
    Per quanto riquarda questo post lo condivido appieno. Noi qua in Sardegna usiamo quasi tutti solo sale marino. Non ci sono più le saline di stato ma ci sono quelle private. Il sale marino costa circa 30c al kg, il doppio se è iodato. Io uso quello iodato per problemi alla tiroide.
    Comunque è giusta la regola che è meglio spendere di più per un buon prodotto che risparmiare e comprare una schifezza.

    RispondiElimina
  3. Ciao Alchemilla, ricambio la visita e non appena ho tempo mi metterò a spulciare i tuoi post. Grazie per i messaggi lasciatimi.
    Se organizzeremo un'altra serata tra blogger bergamasche ti inserisco nella lista con piacere, almeno ci conosciamo anche di persona.
    un Sorriso...

    RispondiElimina
  4. Ciao, molto piacere sono una tua nuova lettrice.
    Oggi, grazie anche a te, è stata una giornata positiva, nonostante sia costretta in casa per alcuni acciacchi di poca importanza, nonostante la giornata che invita ad uscire.
    Volevo infatti complimentarti per il tuo sito a cui dedicherò un po' di tempo per leggere con attenzione e interesse.
    Inoltre grazie a te ho già scoperto alcuni altri blog di mio interesse.
    Non sarò un'assidua commentatrice nel tempo, in quanto cerco di dedicare ad internet meno tempo possibile.
    Ti auguro una buona giornata e non spaventarti se troverai molti commenti oggi e poi magari per tanto tempo non ce ne saranno più, io ti seguirò comunque.
    A presto!
    Arcobaleno

    RispondiElimina
  5. Ciao Alchemilla...mi piace molto il tuo blog...
    la rubrica "Perchè non risparmiare" mi interessa molto! Anche perchè, io sono sempre "senza soldi" ;-)...con tre figli da crescere e uno stipendio solo...
    e di sicuro preferisco usare un sale di qualità, integrale e ricco di sali minerali!
    grazie e a presto!

    RispondiElimina
  6. Avevo fatto anche io qualche tempo fa un post sul sale e sono perfettamente daccordo con te. Da qualche tempo ormai, come sai perfettamente, usiamo solo sale biologico. Pensa che non sapevo nemmeno che potesse esistere il sale biologico!!!! Ho scoperto che normalmente il sale, anche quello marino, viene sottoposto a tutta una serie di processi chimici che lo snaturano completamente, oltre a caricarlo di altre sostanze che con il sale centrano poco...
    Avevo letto che anche quello iodato sarebbe da evitare perchè lo iodio presente non è quello naturale, ma è iodio aggiunto artificialmente dopo averlo epurato di tutte le sostanze naturali presenti.
    Insomma, l'artificiale entra dappertutto. Sembra quasi che non ci si possa salvare!!!
    Meglio spendere un po' di più e acquistare un sale integrale e biologico. Sull'alimentazione non si deve mai risparmiare!!!
    Un bacio
    Francesca

    RispondiElimina
  7. Sono mooolto daccordo e mi piace l'idea di questa rubrica. Io uso da un bel pò sale di qualità e non sono più capace di tornare indietro.
    Ma cosa intende Cicabuma con "iodio epurato delle sostanze naturali"???????? Vorrei anche far notare che tra le diciture "chimico", "edulcorato", "non naturale" e via dicendo c'è molta ignoranza sulla quale dovremmo riflettere meglio. ovviamente è un invito e non una polemica, dò per scontato che qui ci siano persone che vogliono capire ciò che mangiano.

    RispondiElimina
  8. Ciao carissime e benvenute alle nuove lettrici, mi fa piacere trovare interesse per questo argomento.

    Volevo precisare che il sale marino integrale è già ricco di iodio senza bisogno che questo venga aggiunto.
    C'è una fondamentale differenza tra sale marino e sale marino integrale.
    @Speranza, mi era sfuggita la Sardegna come produttrice di sale...
    Vado a fare qualche ricerca anche lì.

    @Francesca mi ero scordata il tuo post sul sale ma adesso che me lo fai venire in mente mi ricordo!
    Però io non ho mai sentito parlare del sale biologico...Mi chiedo come possa essere biologico in quanto è un prodotto del mare, non coltivato.
    Se è integrale significa che non subisce trattamenti (in linea di massima) dovrebbe essere piuttosto grigio infatti.

    @Pamirilla hai ragione, spesso si fa confusione perché è un argomento un po' tecnico. In fondo anche gli elementi chimici sono naturalmente presenti in natura...

    RispondiElimina
  9. Ciao! Interessantissimo e giustissimo questo post e questa rubrica! Evviva il sale integrale! Dopo aver abbandonato quello dell'Himalaya ora uso quello di Trapani perchè lo trovo nel negozietto dietro casa ma aguzzerò la vista in giro e proverò anche gli altri!
    Per certe cose è proprio vero il vecchio detto "chi più spende meno spende"!

    RispondiElimina
  10. Mai ci sarei arrivata da sola, ma adesso che tu mi hai istruito lo farò senz'altro.
    Purtroppo non posso sposare a pieno la teoria di Cicabuma per la quale sull'alimentazione non si deve mai risparmiare: io tento sempre di risparmiare, eccome!, così come faccio per l'abbigliamento da mercatino, l'auto vecchia, dolci e pizza fatti in casa, le vacanze in campeggio e tutti gli altri drastici tagli che abbiamo dovuto imporci. Ma quando il risparmio è così irrisorio, e per un elemento fondamentale come il sale, benvenga qualche euro in più in un anno!!

    RispondiElimina
  11. @Ciao Manu!

    Certo VS il sale fino marino integrale ha le stesse proprietà di quello grosso.

    Secondo me Dani fai benissimo a risparmiare su tutto ma dovresti stare più attenta all'alimentazione.

    Se hai la possibilità di fare un piccolo orto quello è il primo risparmio con in cambio la qualità.
    Poi mangiando MOLTO meno prodotti di origine animale potrai mettere via una cifra considerevole per comprare cereali,legumi, frutta e verdura di qualità e il più possibile vicino a casa.
    Vedrai che puoi mangiare sano e pulito senza svenarti!
    Ma ci arriveremo se riuscirò a mantenere il mio impegno...
    E' evidente che la costanza non è tra i miei pregi!

    RispondiElimina
  12. Sarò molto sintetica:
    Gran bel post.. Molte persone non sanno che un buon sale può far del bene al nostro organismo!
    Ciao Alchemilla ti abbraccio

    RispondiElimina
  13. Bellissimo questo post sul sale!
    Seguirò i tuoi consigli!
    Hai proprio ragione: il sale integral è decisamente degli altri raffinati e addizionati e vale la pena spendere qualcosa in più per migliorare la nostra alimentazione!
    Io sto cercando di scegliere prodotti biologici per la mia famiglia ma sono incappata in diverse delusioni: i prodotti "biologici" di marca Esselunga che costano più dei non-biologici, spesso provengono dall'estero. L'ultima che mi è capitata sono le carote bio dall'olanda o le zucchine dalla danimarca!!! Ma è possibile che non riusciamo ad utilizzare prodotti bio italiani??? Che delusione!

    RispondiElimina

Iscriviti per ricevere la risposta.