domenica 3 aprile 2011

16. Imperfezione

Il meglio è nemico del bene.
 Voltaire

Siamo bellissimi anche perché imperfetti, siamo affascinanti perché diversi dagli altri.
Rendiamo l’imperfezione una nostra forza.

Riusciamo a fare tutto e lo facciamo bene, dovremmo fare meglio? C’è sempre un meglio, se dovessimo fare tutto meglio dovremmo continuare all’infinito alla ricerca di una perfezione inutile e, appunto, nemica del bene.

Buona settimana imperfetta!

4 commenti:

  1. mm...io non riesco mai a fare tutto...e quel che faccio non viene proprio bene...
    sicuramente l'imperfezione ci rende meno noiosi! :D

    RispondiElimina
  2. Se riuscissimo a non rincorrere sempre la perfezione, saremmo perfetti.
    Non solo buona settimana imperfetta, ma ti auguro una intera vita imperfetta!

    RispondiElimina
  3. Trovo questo spazio solo ora che a quanto pare ne sei un po' stanca. Spero che rimanga comunque online tutto quello che hai scritto finora... utile e soprattutto vero! Non è il momento più facile per dire queste piccole, semplici verità: il lavaggio del cervello pro-dieta è ai massimi livello. Continue pubblicità dei cereali light, aziende che vendono pillole e polveri "miracolose", studi commissionate da chi campa sulla dietologia: c'è troppo guadagno dietro l'ossessione della dieta perché ci sia "permesso" di uscirne!

    Io stessa non sono mai stata troppo convinta dal nazismo alimentare (preciso che le diete mi sono sempre riuscite bene... sul momento! ;)) eppure ho fatto fatica e la sto ancora facendo per togliermi tutti i convincimenti errati che mi sono sentita ripetere per decenni. "Devo", "non devo"... ma ho mai imparato cosa sono fame e sazietà prima di cercare di "Rieducarle"?

    In realtà no. Quando l'ho capito è stato sorprendentemente facile mangiare di meno, lasciare addirittura mezza pizza (quel giorno mi sono commossa... è stupido, ma quello che mi faceva soffrire era la schiavitù dal cibo, non il sederone!)

    La vera rogna è la fame emotiva, ma anche se resta complesso incanalarla altrove, perlomeno ora la smaschero SUBITO e non dopo uno spuntino da 1000 kcal.

    Spero che i tuoi post vengano trovati da donne che hanno il coraggio di provare a uscire dal seminato e fare la "pazzia" di ascoltarsi davvero!
    Buon lavoro!

    RispondiElimina
  4. Grazie Nakin per il tuo intervento.
    E' vero che sono un po' stanca ma certamente tutto quello che ho scritto resterà in rete, spero davvero sia utile per tante persone!

    La tua frase "quel giorno mi sono commossa... è stupido, ma quello che mi faceva soffrire era la schiavitù dal cibo, non il sederone!" mi riflette completamente!
    Alla fine quello che desidero di più non è di essere magra ma di essere libera!

    RispondiElimina

Iscriviti per ricevere la risposta.