sabato 17 settembre 2011

Omologazione al ribasso

Mi ha assalito la tristezza. Certamente un poco per gli argomenti trattati nel precedente post ma un po' perché oggi sono andata ad una grande festa del paese e ho avuto modo di vedere molte persone. In particolare molte ragazze. Mi mettono davvero tristezza...Sigaretta sempre in mano, bicchiere di birra, linguaggio volgare...
Non so se è questa che chiamano parità, a me fa proprio pena.
E poi l'abbigliamento. E' giusto credere in se stesse ma gli specchi dovrebbero mettere almeno un po' di pudore...E se anche te lo puoi permettere: perché te ne vai in giro mezza nuda? Tacchi altri, trucco pesante...e sei una ragazza. Bella comunque.

Io ho due figlie, una si affaccia ora a questo mondo e me la vedo già soffrire perché la mamma rompe, perché le vieta di uscire la sera in costume da bagno...Perché le dà orari di rientro variabili con l'età.

Forse la tristezza è anche questa: adesso è in giro per il paese con le sue amiche che possono rientrare quando vogliono. Quando vogliono? Hanno 12 anni e possono rientrare quando vogliono?
Ok. E' una serata particolare, capita una volta all'anno, ed è la prima che vivono liberamente. Ma rientrare quando vogliono senza che i loro genitori siano in giro per il paese?
Non so...Tra poco mio marito andrà a prenderla.
Incomincia la lotta contro la frase "ma le mie amiche possono..."

12 commenti:

  1. come temo l'avvicinarsi di questa eta'!!
    ....hai sani principi, non mollare ...tua figlia (entrambe) un giorno ti ringraziera'....
    se magari vai indietro con la memoria....forse anche tua madre era un po' piu' severa delle altre....
    a dodici anni....noi giocavamo in piazza e all'ora di cena a casa...forse ora possiamo concedergli....hem 9.30? vista l'occasione...??
    abbaraccio solidale
    elena

    RispondiElimina
  2. Mia figlia ha capito. Le sue amiche l'hanno riaccompagnata a casa alle 9.20 e poi loro sono ritornate in giro. Ma lei non era triste, era anche stanche e ha capito che 6 ore di festa erano più che sufficienti!

    RispondiElimina
  3. spero che anche la mia (ha 11 anni) sia ragionevole....
    La FEDe =^.^=

    RispondiElimina
  4. Mia figli ancora non chiede di uscire da sola, le sue migliori amiche abitano nella casa accanto e loro se ne vanno liberamente da l'una all'altra senza vincoli.
    Sono fortunata che anche le mie amiche mamme la pensano come me, ci consultiamo in modo da avere una linea comune e così nessuna protesta.
    Ma so che mi aspettano lunghi anni di veglie notturne per andare a riprenderla alle feste o dove vorrà andare, che di rientrare alle 4 di notte in motorino o con qualche semisconosciuto magari alticcio non se ne parla, nè a 13 anni nè a 103!!!
    :D

    RispondiElimina
  5. E' un tema dibattuto da anni e anni e anni ... mi chiedo se non sia un caso che iniziano a spopolare trasmissioni televisive che parlano di stile nel vestirsi e di come abbinare le scelte per valorizzare il proprio fisico.
    Essere giovani, essere belle, essere attraenti sono tutti elementi molto importanti nella vita e nella psicologia di una persona, per non parlare della sessualità e delle scoperte affini.
    Forse, più che un giudizio negativo e netto, andrebbe capito come cambiare la rotta.

    RispondiElimina
  6. Per cambiare la rotta bisogna che qualcuno soffra e soffrire non è di moda...

    RispondiElimina
  7. Ah beh... mi verrebbe da dire... amen per la moda. Certe cose sono più importanti di una semplice tendenza di stile nel vestire.

    RispondiElimina
  8. Coraggio, ti aspettano anni di trattativa continua! Non ti deprimere.

    RispondiElimina
  9. Mia figlia ha solo due anni e ed è da due anni che penso a quando arriveranno questi momenti... Aiutooooo!! Spero solo di riuscire a seminare bene, in modo che poi le cose vadano per la loro giusta strada...

    RispondiElimina
  10. Anche io pensavo tanto a queste cose quando erano piccole. Poi qualcuno mi ha detto che si cresce un po' insieme e anche un genitore di un figlio di 12/14 anni è diverso da un genitore di 2 anni. Così mi sono tranquillizzata almeno per una decina d'anni...

    RispondiElimina
  11. come ti capisco, bisogna imporsi e quanto è difficile, un giorno capiranno lo spero :-)

    RispondiElimina

Iscriviti per ricevere la risposta.