mercoledì 7 settembre 2011

Poesie

Dopo quelle studiate vent'anni fa a scuola non ho mai approfondito le poesie: ho affrontato qualche poesia sparsa qua e là ma non ho mai dedicato tempo a quest'arte.
Leggendo la Mastrocola ho voluto conoscere una poetessa da lei indicata, Wislawa Szymborska. Mentre leggevo le rime nella raccolta "Vista con Granello di Sabbia" mi chiedevo come è possibile tradurre la poesia? Le lingue sono completamente differenti, le rime anche.
Così, non conoscendo il polacco...ho approfittato per rileggerne alcune di Emily Dickinson e Walt Whitman, oltre che Charles Baudelaire...con il testo originale a fronte, in due lingue che mastico almeno un pochino...E l'ho fatto anche con quelle delle sorelle Bronte (dopo la folgorazione di Jane Eyre ho preso tutto quello che c'era in biblioteca di tutte e tre le sorelle).
Non avevo mai riflettuto su questo. Magari vi sembrerà la scoperta dell'acqua calda o un discorso che andrebbe effettuato a 16 anni...non vent'anni dopo.
Ho capito, quindi, che le poesie non si possono tradurre. Cambiano. Possono essere ancora bellissime e trasmettere emozioni, posso rapirti il cuore e trascinarti dentro le loro parole, comunque, ma sono diverse.
Ho letto vari interventi sul web riguardo questo argomento per chiarirmi le idee.
La conclusione è che tradurre si deve per far conoscere splendidi versi  a tutti, ma è un lavoro difficile.

Diceva Dante: "Sappia ciascuno che nulla cosa per legame musaico armonizzata si può de la sua loquela in altra trasmutare, senza rompere tutta sua dolcezza e armonia. E questa è la cagione - prosegue Dante - per che Omero non si mutò di greco in latino..." (Infatti, una traduzione dei poemi di Omero non esisteva al tempo di Dante).


ed ecco altri articoli letti:

5 commenti:

  1. è uno spunto di riflessione stimolante anche per me!
    Penso che la poesia si può tradurre (anche se non è facile) perchè ha in sè la capacità di essere fiume di energia non necessariamente legato alla ragione e alle sue rigide regole!

    RispondiElimina
  2. http://www.blogger.com/blogger.g?blogID=6267831939512023091#editor/target=post;postID=4966600204052864664

    di questo avevo scritto...

    RispondiElimina
  3. Emily Dickinson - come non tradirla

    RispondiElimina
  4. Mi sono dimenticata di citarti...
    infatti l'avevo letto nei miei giri.
    Adesso aggiungo.

    RispondiElimina
  5. Tradurre poesia è molto difficile. Ammiro chi fa questo lavoro. Spesso sono sottopagati e sfruttati e spesso l'impegno orario non viene riconosciuto...

    RispondiElimina

Iscriviti per ricevere la risposta.