mercoledì 26 ottobre 2011

L'orto e i ricordi

Quest'estate non vi ho mai parlato del mio orto: abbiamo avuto un brutto rapporto.
Quando sono tornata dalla lunga vacanza era una foresta amazzonica e ho dovuto fare molta fatica per riportarlo in vita. C'era tantissima insalata che ho raccolto per mangiarla cotta: raccoglierla, pulirla, cuocerla...e alla fine ti ritrovi che da un lavandino pieno non ricavi nemmeno una zuppiera...
Quindi non ho piantato più niente, è cresciuto comunque tutto, rigoglioso e saporito, come queste splendide fragole, con qualche lampone.

Quando mangio i lamponi (non così con quelli del supermercato) il mio corpo si emoziona pensando alla mia infanzia, quando andavamo a raccogliere i lamponi in montagna, avevo paura delle vipere, ma li adoravo! Sento le stesse sensazioni e vedo automaticamente (senza decidere di farlo) quei posti.
E lo stesso capita con le fragole di bosco, è un'altra sensazione, più dolce, quasi romantica.
Un giorno vi racconterò delle mie estati in montagna, a stretto contatto con la natura e la fantasia!


8 commenti:

  1. Alchemilla cara, mi avevi già anticipato qualcosa sul mio blog....ma non pensavo fosse così drammatico! L'orto non è solo belle piantine da mostrare e questo lo sappiamo benissimo "noi" che coltiviamo; la bella piantina che fotografiamo deve essere zappata, annaffiata, concimata etc...etc... prima di diventare commestibile. E poi come pensi che prenda l'abbronzatura e che abbia il bicipite sempre tonico? Mare e palestra? Macchè!?
    Ovviamente scherzo ma, capisco anche i momenti di disamoramento, verso un'attività, perchè l'orto è un impegno che presuppone anche tanta fatica....
    Ma vogliamo dargliela ancora un'opportunità?

    RispondiElimina
  2. Adesso lo lasciamo lì...poi so che la Primavera porta sempre buona volontà e quindi credo che riuscirò da dargli un'altra possibilità!

    RispondiElimina
  3. Mi immagino che ci voglia tanto tempo e dedizione per curare un orto.
    Cambiato ancora lo sfondo?

    RispondiElimina
  4. ciao Achemilla ! Grazie dei tuoi saluti ! conosco l'amore odio per l'orto...stai sicura vince sempre l'amore !!! un abbraccione !

    RispondiElimina
  5. Dici Rossella? Ne riparliamo nel 2012!
    @Artemisia no lo sfondo è lo stesso, ho cambiato solo il colore del titolo.

    RispondiElimina
  6. avere un orto è molto faticoso, nulla cresce per caso ci vuole tanta passione, anche io ricordo il sapore della frutta vera è impagabile ._))

    RispondiElimina
  7. Sì scusa è che da casa la rete è lenta e vedevo solo arancione.

    RispondiElimina
  8. W l'orto sempre e comunque! la fatica passa ma la soddisfazione resta......e anche i prodotti squisiti ciao

    RispondiElimina

Iscriviti per ricevere la risposta.