venerdì 4 novembre 2011

Ispirazioni che sfuggono

Nell'estate del 2008 ho trascorso una lunga e splendida vacanza a Martinsicuro (ma quando le mie vacanze non sono splendide?). Una notte ho avuto un'ispirazione, praticamente non ho dormito ma non ne ho approfittato. Ho scritto un libro mentalmente. C'era tutto: la trama perfetta, le parole giuste, i ragionamenti...Una cosa incredibile!
Avrei dovuto alzarmi ed iniziare a scrivere. Perché non si può registrare la nostra mente?
Mi è capitato altre volte durante la notte di "scrivere" qualcosa, si tratta proprio di scrivere, correggere, rivedere, fino alla migliore riuscita. Al risveglio però nel tentativo di mettere veramente su carta o su tastiera quello che la mente aveva prodotto il risultato non era lo stesso: mi mancavano le parole, non riuscivo a dare il giusto senso alle frasi...
Ho anche pensato di tenere carta e penna sul comodino, ma non l'ho ancora fatto.

Comunque, in quel lontano 2008 avevo questa splendida storia, l'ho pensata ancora tante volte e un giorno, circa un anno fa, ho provato ad iniziarla. E l'ho lasciata lì: tre pagine.

Vi piacerebbe leggerle? Ho voglia di metterle qui e condividerle, tre piccole paginette...Eccole qui.

4 commenti:

  1. ciao cara, sai a me succede spesso. la notte riesco a dare una frase a una foto,compongo un pensiero splendido.. poi mi sveglio la mattina e voilà quell ispirazione è volata via col sonno!!! aaa mi innervosisco. non ho mai voglia di alzarmi per scrivere e ormai mi sono abituata!

    RispondiElimina
  2. Capita anche a me.
    Una volta "scrissi" un'intera favola di una piccola nuvola che faceva il giro del mondo. Era bellissimo. La mattina dopo non sono stata capace di trovare le stesse parole.
    Che rabbia!!!
    Un bacio
    Francesca
    P.S. Stasera il computer è abbastanza veloce. Ne approffitto!!!!

    RispondiElimina
  3. Ho letto e ora sono curiosa di sapere come va avanti! Sarebbe bello anche inserici delle foto...
    Un saluto dai monti
    Gaia

    RispondiElimina

Iscriviti per ricevere la risposta.