lunedì 2 luglio 2012

Vi segnalo

Gli articoli di Alessandro D'Avenia non sono mai banali ma sempre onesti e sinceri.  Questo però mi ha colpito particolarmente, ho le lacrime agli occhi e una sensazione di speranza nel cuore.

Dal carcere si evade con un libro

1 commento:

  1. Grazia per questa senalazione...l'ho letto è stato molto bello...non pensi mai [almeno parlo x me] a queste cose ...alle persone in carcere...li si vede solo come colpevoli ma non si pensa seriamente ad un possibile reiserimento sociale...sono tematiche poi sensibili, particolari...ma credo sia una bella iniziativa...

    buon fine settimana

    RispondiElimina

Iscriviti per ricevere la risposta.