martedì 5 marzo 2013

Il bene del paese

Adesso tutti i problemi dell'Italia sembrano essere colpa del Movimento Cinque Stelle. 
Adesso fanno "pelo e contropelo" agli eletti, al programma, ad ogni parola detta (o anche solo pensata). I giornalisti sembrano impazziti.
Io mi chiedo: ma se avessero guardato con tanta attenzione i candidati di questo ultimo ventennio, i programmi degli altri partiti e le loro azioni, saremmo arrivati a questo punto?
Come è possibile che improvvisamente i punti messi in luce dal M5S siano ora prevalenti e improrogabili quando hanno avuto anni per risolverli? 
Possibile che Pd e Pdl continuino ad essere uguali a se stessi, arroccati nella difesa delle loro posizioni, ripetitivi, incessantemente ripetitivi!
Adesso "il bene di questo paese" è la parola magica.
Ma quando erano al governo? Non potevano fare il bene di questo paese?

Sono davvero confusa.

10 commenti:

  1. Hai ragione; ho avuto la tua stessa impressione.
    Adesso sembra che se si andrà di nuovo alle elezioni o se siamo letteralmente nella merda sia colpa del Movimento 5 stelle...
    Ma il movimento 5 stelle ha solo messo in luce l'incapacità della classe dirigente degli ultimi 20 anni, quelli che sono ingrassati alle nostre spalle, quelli che ci hanno fottuto il futuro e il lavoro, quelli che hanno gonfiato le spese del paese per gonfiare il proprio conto in banca. Desta e sinistra, tutti ugualmente ladri, non fa differenza.
    I grillini adesso fanno tanta tantissima paura e il grande successo del loro movimento, a cui io orgogliosamente ho dato il mio contributo, ha rotto un po' questi equilibri.
    Spero davvero che adesso molte cose cambiaranno, molte teste salteranno, molta confusione venga fatta. Non è più il tempo delle mezze misure, non è più il tempo della moderazione e del compromesso. Bisogna prendere delle decisioni drastiche e questo fa una immensa paura!!!!
    Ieri pensavo alle pulizie di primavera. Giannina, quando tu pulisci a fondo una stanza o un armadio, cosa fai? Metti tutto sotto sopra o sposti un oggettino alla volta spolverando un po' qua e un po' la senza pulire sul serio?
    Il M5S sta facendo questo o vorrebbe fare questo: mettere tutto sotto sopra, rivoltare il paese come un guanto e poi cominciare a fare un po' di ordine. Non sarà un processo ne veloce ne facile ma... dio sa quanto sia indispensabile e improrogabile!
    Naturalmente adesso la polvere che per anni si è depositata e ha fatto crosta o i ragni che hanno fatto la loro comoda tana negli angoli bui o i topi che si sono sistemati al caldo negli anfratti e si credevano intoccabili, si agitano, scalpitano, fanno casino e cercano di far ricadere tutte le colpe sulla massaia, che sta cercando soltanto di fare un po' di pulizia.
    Fuor di metafora, tutti quelli che per vent'anni ci hanno tolto il pane dalla bocca e ci hanno rubato anche le mutande, adesso urlano incattiviti cercando di far ricadere tutte le colpe sull'ultimo arrivato che ha ottenuto un successo che nessuno si aspettava.
    Ma gli italiani non sono stupidi (o almeno non tutti sono stupidi - una parte però si, caspita) e capiranno che è soltanto un'agitarsi convulso di un malato terminale.
    Al M%S tutto il mio sostegno.
    Coraggio ragazzi!!!!
    Un bacio
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tua metafora è perfetta!

      Io vorrei non sentire più niente fino a che non si fa il governo, perché davvero questa situazione mi irrita!

      Elimina
  2. E sai perchè anche i giornaliatu si agitano tanto? Nel programma del M5S c'è anche l'abolizione del finanziamento statale ai giornali...
    W l'onestà

    RispondiElimina
  3. Sì, pensa che una delle prime mattine dopo le elezioni, ho sentito un telegiornale che parlava della vittoria del movimento 5 stelle in termini talmente negativi che, se fosse scoppiata una guerra non si sarebbero presi tanto disturbo...
    Quanta ipocrisia, ma i problemi non sono sempre stati davanti agli occhi di tutti? Dovevamo forse continuare a votare coloro che non hanno saputo cambiare neppure minimamente le cose??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, di cosa si stupiscono? Ma dove hanno vissuto tutti finora per non essersi accorti del malcontento?

      Elimina
  4. Hanno paura. ecco perchè si accaniscono, hanno capito che potrebbero scalzarli dalle seggioline d'oro..... Io la penso così! E non dimentichiamoci che i giornali sono dei partiti.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, non me lo devo proprio dimenticare!

      Ogni volta è un' immensa delusione!

      Elimina
  5. Parole sante le tue. Il problema fondamentale, secondo me, è che i soliti noti continueranno a fare il loro bene personale e non quello del Paese. Per fare questo hanno bisogno di distogliere l'attenzione da loro stessi e dirottarla su altro, che sia il Movimento 5 stelle, il Papa o qualche altro scandalo che non li coinvolga.
    Hanno di fronte la possibilità di dar prova di saper governare, di farlo dialogando con le altre forze politiche per trovare soluzioni che siano appoggiate da tutti. Potrebbe essere l'occasione giusta ma dubito sapranno coglierla, in fondo sarebbe per il bene del Paese... non per il loro.
    è brutto dirlo ma non mi sento rappresentata proprio da nessuno e da nessun partito.
    Noi cittadini comuni dovremmo indignarci di fronte a tutto ciò. Io lo sono già!

    RispondiElimina
  6. Uhm, sarà...
    Io provo la stessa ansia di quella che proverei se fossi salita su un aereo guidato da un pilota che invece del brevetto con relativo tirocinio abbia fatto un corso accelerato online. Però è tanto pulito e volenteroso!
    Amministratori pubblici non ci si improvvisa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia non era una difesa del m5s ma un'accusa a chi ora fa loro le pulci ma è stato complice finora.. E non è stato molto attento con i vari partiti, altrimenti non saremmo in questa situazione.
      Io sono molto delusa e triste, ma ho capito tante cose, ho aperto gli occhi e spero mi servirà...

      Elimina

Iscriviti per ricevere la risposta.