giovedì 22 gennaio 2015

Barcelona y familia


Ad ottobre dello scorso anno ho fatto un viaggio molto speciale, diverso da tutti quelli fatti finora: senza programmazione e senza la fretta di vedere tutto quello che si può vedere.
Sono stata a Barcellona a trovare mia cugina Mireia con tre cugine e una zia.
Di Mireia vi ho già parlato, è la splendida moglie di mio cugino Mario scomparso tre anni fa.

Il porto di Barcellona
A Barcellona è stato tutto perfetto: ho conosciuto meglio Mireia e ci siamo divertite tantissimo insieme alle altre, abbiamo riso tanto e pianto tantissimo, soprattutto al momento dei saluti.
Abbiamo passato un bel momento anche con la sua accogliente famiglia e siamo stati tre giorni sempre con lei, in giro per questa bellissima città, sedute ai tavolini di bar e ristoranti, davanti alle vetrine dei negozi e nei negozi.

Perdersi tra le vie

La mia serenità è stata sorprendente: mi sono goduta ogni momento con calma, ho accettato senza nemmeno accorgermene i tempi delle altre, mi sono lasciata coinvolgere dalle chiacchiere e ho amato Barcellona come non mi era capitato vent'anni fa.

El mercat de La Boqueria

Barcellona è solare, allegra, divertente, colorata, pulita, organizzata e moderna.
Tre giorni baciati dal sole e dal caldo per regalare a queste sei parenti un momento intenso, di ricordo ma anche, e soprattutto, di spensieratezza, proprio come il nostro caro Mario avrebbe voluto.

Aragon 312 - Appartamenti a Barcellona
Abbiamo soggiornato nei bellissimi appartamenti del residence dove lavora nostra cugina Mireia, il nostro era immenso e con una vista da togliere il fiato!

Vista dal Parc Guell

Barcellona è Gaudi (le case e il Parc Guell, è il gotico (la Cattedrale di Barcelona e Santa Maria del mar), è la Sagrada Familia.

La cattedrale di Barcellona
Una decorazione all'esterno della Sagrada Familia

Il sole gioca con i suoi colori all'interno della Sagrada Familia

La Sagrada Familia in eterno divenire. Dovrebbe essere terminata nel 2026

A bocca aperta dentro questa Cattedrale 

Barcellona mi è rimasta nel cuore: c'è tanto da vedere, c'è solo da perdersi nelle sue strade, nelle sue meraviglie, nella gentilezza delle persone, nei suoi infiniti negozi e locali, nei suoi punti panoramici e nelle sue passeggiate sul mare.
Consiglio una visita a Barcellona al 100%. E noi abbiamo un motivo in più per tornarci ancora!

2 commenti:

  1. Che bel post, grazie di aver condiviso queste splendide emozioni.

    RispondiElimina
  2. Ti capisco, Barcellona per me è una seconda casa

    RispondiElimina

Iscriviti per ricevere la risposta.