venerdì 2 gennaio 2015

Noi non ci lasceremo mai di Federica Lisi Bovolenta

Un anno dopo la scomparsa del marito Vigor Bovolenta, avvenuta il 24 marzo 2012, Federica sente il bisogno di raccontare la sua storia, di parlare del loro grande amore, della nascita dei loro cinque figli e della grande sofferenza che li ha colpiti, nasce così "Noi non ci lasceremo mai".

Mi è capitato per caso di scoprire dell'esistenza di questo libro ieri, grazie ad un commento su fb, e me lo sono subito scaricata e letta, fino all'una di notte. Certo è una storia che fa scendere molte lacrime ma non è quello che Federica vuole lasciare. E non è quello che mi resta.

Mi resta una profonda ammirazione per questa donna e per questa famiglia che, nonostante il dramma, ha mantenuto il sorriso e la forza.
È ancora una volta un insegnamento da non lasciare andare, un esempio da conservare nel cuore, un'ammirazione che deve stimolare. Che vada bene o male, dice Federica, la vita è una e va vissuta comunque e con il sorriso.
Una bellissima storia d'amore, due ragazzi allegri e appassionati, una voglia esagerata di avere figli, la difficoltà ad averne e il miracolo inspiegabile della vita, e della morte.

In questo semplice libro credo ci sia un grande insegnamento: la vita è un mistero, viviamola al meglio, anche se non va sempre tutto come vorremmo, anche se a volte ci sembra di non farcela, anche quando le prove sembrano impossibili da superare. Sorriso, coraggio e la consapevolezza che se siamo qui, tanto vale vivere! 
“Lui se n’è andato in un altro modo. Se n’è andato senza lasciarmi. E senza lasciarmi istruzioni. Se n’è andato restando dentro la mia vita. Restando la mia vita.”
Grazie Federica per la tua forza, ti auguro di riuscire a trasmettere ai tuoi figli tutto l'amore che c'era tra te e Bovo, ma sono certa che ci sei già riuscita!
“Spero davvero che leggendo questo libro, i miei bambini trovino una ragione in più per sorridere. E, come loro, tutte le persone che si avvicineranno alla nostra storia.
Le cose sono andate come sono andate.”

Libro scritto con Anna Cherubini, pubblicato da Mondadori nel 2013

3 commenti:

  1. Ciao, buon anno, anche qui cambiamenti in corso vedo... io ho proprio cambiato "casetta virtuale" dopo quasi dieci anni. Stesso tuo intento... raccolta di note-ricordi... un po' meno blog strettamente personale e cercatore di commenti :D Ti ringrazio inoltre perché dopo il tuo post sono andata a leggermi la biografia di Vigor di cui ammetto la lacuna... ignoravo le vicende. ... e sarà colpa mia ma credo che sia anche un difetto del giornalismo italiano non "diffondere" certe informazioni... (senza polemica) ma credo che se fosse stato un calciatore lo conosceremmo tutti... quindi grazie ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti io nel post non ho specificato la vicenda dandola per scontata!
      Leggo sempre il tuo blog ma sono assente nei commenti! Un abbraccio!

      Elimina
    2. Perdonami Francesca, volevo lasciare un commento al tuo ultimo post ma non trovo proprio il modo di farlo...Intanto ti dico che la fotografia è bellissima!

      Elimina

Iscriviti per ricevere la risposta.