domenica 14 agosto 2011

CREDO DI AMARTI

Incredibile! Sono 7 anni che aspetto l'uscita di un nuovo romanzo di Allison Pearson, dopo che avevo amato follemente (regalandolo ad amiche e parenti) "Ma come fa a far tutto? - Vita impossibile di una mamma che lavora". Allora anche io lavoravo.
Quest'anno è uscito il nuovo romanzo "Credo di Amarti" che parla dell'amore di una ragazzina (autobiografico) per David Cassidy che incontrerà poi da adulta con tutto un altro spirito. Qui la mia trama.
Ma oggi, mentre scrivo questo post, scopro che dal 23 settembre al cinema ci sarà la trasposizione cinematografica con protagonista Sarah Jessica Parker proprio del suo primo romanzo "Ma come fa a far tutto?". Quanta grazia! Chissà se si farà apprezzare!



Il nuovo romanzo "Credo di Amarti", però, non mi ha convinto. O mi ha convinto a tratti. E' stato tutto un "basta, adesso smetto di leggerlo" alternato a "ma sì dai è carino, questo capitolo mi è piaciuto" ma non l'ho divorato, non ho atteso smaniosa il momento di leggerlo, non ho fatto le ore piccole per finirlo.
E' un romanzo che potrebbe essere accorciato, se non addirittura dimezzato. 
Confesso di averlo letto sulla fiducia perché non sapevo nemmeno chi fosse David Cassidy, questo cantante che si è ritirato dalle scene (per poi tornarci, così fan tutti) proprio l'anno in cui io nascevo.
Sentire quell'amore adolescenziale per una foto su un giornale o un' immagine in tv, mi ha fatto però emozionare perché anche io l'ho provato forte forte quando avevo la stessa età della protagonista. E ho fatto follie per incontrare il mio mito....(poi ognuno ha i suoi miti...ma il primo non si scorda mai...).

Ed eccolo qui David Cassidy nella canzone che dà il titolo al libro, in uno spezzone del telefilm che ha fatto innamorare milioni di ragazzine:



La protagonista del libro è una violoncellista, mi piacciono i riferimenti a questa sua passione fin da ragazza.
Si parla di musica nel libro, per esempio questa:



LA TRAMA PER RICORDARE


2 commenti:

  1. Voglio vedere questo film. Mi prometti che non c'è il finalino conciliante tipo "quanto è bello stare a casa e occuparsi di marito e figli"? ;-)

    RispondiElimina
  2. @Elena...in due giorni? Sì, era una donna in super carriera...

    @Artemisia...nel libro il finale era bello, per quanto mi ricordo. Diciamo che lascia aperte tutte e due le porte. Però non fidarti di me...

    RispondiElimina

Iscriviti per ricevere la risposta.