giovedì 9 febbraio 2012

Signor Malaussène - Daniel Pennac (1995)

Ho letto e amato intensamente tutto quello che ha scritto Pennac prima e dopo questo romanzo ma in mezzo c'era lui e io non riuscivo a leggerlo. Ogni volta che lo iniziavo succedeva qualcosa e lui restava lì. Anche questa volta è andata così e allora mi sono fatta forza e l'ho terminato, ho pensato che portasse sfortuna...
E forse per questa superstizione o per il mio stato d'animo durante la lettura, oppure perché sono passati tantissimi (tantissimi!!!) anni da quando ho letto gli altri capitoli della saga Malaussène, non so per quale ragione ma io questo romanzo non l'ho amato. Mi obbligavo a leggerlo, mi sforzavo di continuare ma non mi appassionavo. Ho deciso di saltare anche alcune pagine, alcuni capoversi, perché scorresse più veloce.
Eppure tutta la famiglia Malaussène è adorabile, anche Gervaise, e non mi spiaceva neanche che parlasse con suo figlio in arrivo ma...Ho poche parole e la speranza che gli ultimi due (brevi) che mi mancano mi facciano rappacificare con questa saga.
La voglia di andare a Belleville però c'è sempre!


Intanto guardo le foto e i racconti di Geillis, nel suo blog La foresta incantata.

Approfitto di questo post anche per fare il punto della situazione della sfida Leggiamo di Lena - La Magia del Vento.
In questo primo mese di sfida, della mia lista ho letto:
Incantesimo di Stefano Zecchi, che ho amato molto.
Marina di Carlos Luis Zafon, che ho amato poco (pubblicherò la recensione quando è terminato il gruppo di lettura).
Il libro obbligatorio Se per un anno una lettrice di Nina Sankovitch, l'avevo già letto e mi aveva dato la carica per questa sfida!
E poi c'è appunto Signor Malaussène di Daniel Pennac.
Sono quindi a 4/35. Devo anche richiedere un cambio, perché "La famiglia Robinson" che ho scelto perché le storie di sopravvivenza mi appassionano, non mi piace per lo stile di scrittura e la figura del padre così perfetto e onnisciente. Lo sostituisco con "Una ragazza fuori moda" Di Louise May Alcott.
Devo dire che la sfida è divertente, non mi stressa anche se mi "obbligherà" a leggere alcuni libri che giacevano in libreria da un po' di tempo...sempre scavalcati dalle novità!

4 commenti:

  1. Sempre utili i tuoi consigli, specialmente per chi ha sempre meno tempo per leggere ( in bagno e quando tutti dormono)....baci

    RispondiElimina
  2. Mistero...ho scritto il commento dato l'invio e mi è sparito. Riparto: Pennac non è nelle mie corde e avevo letto senza entusiasmo La prosivendola magarri ero io in un momento no. In giornata posto la lista e peno che anche io farò presente una varazione. Buon giorno Giannina e a presto :-)

    RispondiElimina
  3. Anch'io ho letto la saga di Malaussene più di dieci anni fa! Ma avevo letto allora anche questo quarto episodio...se non sbaglio l'ultimo della saga...o forse nel frattempo sono stati scritti altri seguiti?
    Ricordo che rimasi profondamente colpita dallo stile della narrazione. Non conosco molta letteratura francese contemporanea, e forse anche per quello mi risultò incredibilmente originale e affascinante! Anch'io mi affezionai alla famiglia Malaussene...ma chissà perché adesso non avrei affatto voglia di leggere un ipotetico seguito. Fu come una fiammata che ora è spenta. :)

    RispondiElimina
  4. Ciao! Quando leggi della famiglia Malaussene è come se cominciassi a farne parte! Avvisami quando parti per Belville che ti accompagno! E mi hai fatto venire voglia di rileggerli tutti! Ma mi servirebbero giorni doppi!

    RispondiElimina

Iscriviti per ricevere la risposta.