domenica 1 dicembre 2013

LeggiAmo: aggiornamento novembre


Per la lista aggiornata vai a questa pagina.

Nel mese di novembre mi sono obbligata a leggere di più, l'ho fatto con inusuale sforzo, chissà che mi sta capitando...

Questi i libri:

Stirpe di Marcello Fois a cui si potrebbe cambiare il titolo in Sfortune.
Lo stile poetico mi è piaciuto anche se è un po' troppo artefatto.
La famiglia Chironi suscita affetto e ammirazione, anche se troppe sfortune tutte insieme sono esagerate.
Sono in una fase in cui i romanzi fanno fatica ad appassionarmi, mi sembra tutto un "già letto" e anche Fois, con il suo Stirpe, non mi ha conquistato. Le mie note.

Il sesso inutile di Oriana Fallaci. In questo periodo preferisco libri che raccontano di storie vere e reportage come il moderno e interessante

Ungaretti 37 poesie. Leggere le poesie di Ungaretti mi dà la sensazione di tornare bambina, o di ascoltare le storie delle persone anziane.

Nel tempo di mezzo di Marcello Fois. L'ho preferito a Stirpe ma i troppi eventi sfortunati sono eccessivi. Marcello Fois scrive davvero bene e vi consiglio di leggerlo a piccole dosi, si apprezza di più leggendo poche pagine al giorno lentamente.
"L'uomo ricevette il foglio con diffidenza, quasi si trattasse di qualcosa di sporco. In effetti non era nient'altro che carta cotta dal tempo e dall'essere stata a lungo custodita in tasca. Con la cautela che si deve a un'antica pergamena, l'uomo lo distese posando i quattro lembi sul tavolo e spianandoli come se fossero le porzioni di un panno caldo di stiratura." Le mie note.

Storia del conflitto israelo-palestinese di Claudio Vercelli. Un libro che vi consiglio veramente! Vedi recensione.

Ogni mattina a Jenin di Susan Abulhawa. Altro libro consigliato e imperdibile e anche qui vedi recensione.

Casa d'altri di Silvio D'Arzo. Un racconto d'altri tempi, di solitudine e isolamento. Premio Strega nel 1953.






1 commento:

  1. Ho letto Fois e concordo con te sul tuo giudizio. Scrive bene, ma spesso le storie nono troppo costruite a tavolino...
    Un abbraccio

    RispondiElimina

Iscriviti per ricevere la risposta.